Giovedì, 30 Giugno 2016 05:24

Cosmic Crash Live al Bar Platani - Gaeta

Scritto da
Cari Cosmici, siamo di nuovo a Gaeta finalmente per riproporvi il nostro spettacolo di luci e suoni psichedelici. Vi chiediamo di essere numerosi e di non perdervi tante novità che saremo lieti di presentarvi. Potrete deliziarvi delle specialità del Bar Platani mentre vi gusterete la cena spettacolo. Vi aspettiamo...

locandina09072016
Mercoledì, 30 Marzo 2016 11:54

The Piper At The Gates of Down e l'Ufo Club

Scritto da
UFO CLUB ... magico luogo da dove tutto ebbe inizio. Locale fondato da Joe Boyd e John Hopkins fu il terreno dove il vero Underground londinese ebbe le sue origini. I Pink Floyd suonarono il 23 dicembre 1966 all'inaugurazione di questo tanto discusso club, che si collocava all'interno di una Londra sonnacchiosa e distratta e continuarono ad esibirsi in modo continuo ogni fine  settimana, fino alla chiusura definitiva del Club il 28 luglio 1967 per sfratto con la motivazione di "scenari torbibi all'interno". In questo club dove  i live iniziavano dalle 23:00 fino all'alba, alternando gruppi con  diverse influenze, dal blues al folk passando per il jazz,  la nuova musica prendeva forma , per la prima volta intere suite musicali accopagnate da embrionali proiezioni ed effetti di luce psichedelica lasciavano estasiate le centinaia di persone che ogni sera affluivano all'interno del club. Il 27 gennaio 1967 i Pink Floyd  si esibirono con Interstellar Overdrive e Matilda Mother e vennero immortalati con video riprese  dalla TV inglese.

.                                                                        
durante le esibizioni live dei PF all'interno dell'UFO Club venivano proiettate sul muro diapositive "liquide" , modificate con vernici acriliche colorate e gocce di olio, dall'addetto alle luci del Club Mark Boyle, il quale  si cimentava in esperimenti visuali  realizzando immagini astratte dai colori pastello vivaci , mentre tra il pubblico c'era chi ballava oscillando testa e braccia , chi rimaneva ipnotizzato da questa fusione di colori e musica e chi  si sdraiava a terra in condizioni alterate. Il locale era frequentato da gente di ogni tipo dai figli dei fiori  piu psichedelici al  Londinese tradizionalista che la sera voleva  uscire dagli schemi quotidiani, Questo era un "posto" dove tutto era permesso, si chiudeva sempre un occhio. Purtroppo l'UFO club dovette chiudere i battenti il 28 Luglio del 1967 , ma ormai la magia si era avverata.  I quattro Ragzzi di Cambridge Syd Barrett, Roger Waters, Rick Wright e Nick Mason  vennero ingaggiati dalla EMI / Columbia per iniziare il percorso come musicisti professionisti. Nel gennaio 1967 Primo singolo Arnold Layne. 21 febbraio 1967, nello studio 3 degli Abbey Road Studios mentre i Beatles stavano registrando Sgt. Pepper's Lonely Hearts Club Band e i Pretty Things S.F. Sorrow, iniziano le regitrazioni  di The Piper at the Gates of Dawn,  che  sarà il  primo album  della Band  ma anche   l'ultimo  realizzato  sotto  la direzione di 
images 7Syd Barrett, la set list dell'album era : Astronomy Domine, Lucifer Sam,  Matilda Mother, Flaming, Pow R. Toc H, Take Up Thy Stethoscope and Walck, Interstellar Overdrive, The Gnome, Chapter 24, Scarecrow, Bike. Intanto sotto l'aspetto commerciale  un 45 giri , See Emily Play nel Settembre 1967, approdò nei negozi di dischi italiani , passando del tutto inosservato alla beat generation italiana, ma che apri grazie alla spinta della casa discografica la serie di concerti che i misteriosi musicisti inglese fecero in Italia a partire dall'aprile del 1968.

Dave Cosmic
Mercoledì, 02 Marzo 2016 20:26

Live Alter Ego Terracina

Scritto da
                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                                 INGRESSO LIBERO
locandina18032016big
Venerdì, 18 Marzo 2016 08:25

Cosmic Crash Live Alter Ego Terracina

Scritto da
locandina18032016bigCosmic Crash live news

Si riparte...............
Ad ospitarci questa volta sarà l'Alter Ego Pub di
Terracina locale con cui abbiamo avuto
sempre grandi affinità.
La magia Pink Floyd ritorna nella nostra città
e questo sempre con un grandissimo grazie
a chi crede nel progetto Cosmic Crash.
Quindi a voi tutti non resta altro che 
Tuffarvi questa sera in un magico mondo
fatto di effetti speciali , video proiezioni
e le  storiche canzoni di
Gilmour, Waters, Wright e Mason

Vi aspettiamo....................
 


 
Domenica, 01 Novembre 2015 06:02

Cosmic Crash Live al Palaroller di Latina

Scritto da
locandina14112015bigCome raggiungerci


logo2015Fb
L’occasione gli è stata fornita dal “Festival of Writing and Ideas”, svoltosi a Carlow, Irlanda. Ed è lì che David Gilmour, storico chitarrista dei Pink Floyd ha presentato il nuovo album, la cui uscita è prevista per settembre 2015. Si intitolerà “Rattle that lock” e arriverà a nove anni di distanza dal precedente lavoro, “On an island”. Smentita seccamente, direttamente dal palco, ogni possibile idea di reunion con Roger Waters.
In occasione del festival irlandese, David Gilmour ha eseguito due delle nuove tracce, “Girl with a yellow dress”, accompagnato alle tastiere da Jools Holland e “Boots on the ground”. Canzone, quest’ultima, che ha ispirato Gilmour dopo aver ascoltato gli annunci dagli altoparlanti di una stazione ferroviaria francese.
Il nuovo disco di David Gilmour è registrato con la collaborazione di Phil Manzanera dei Roxy Music, Jools Holland (che si è esibito con lui a Carlow) e la moglie del chitarrista, Polly Sampson. Proprio la Sampson, nel descrivere il nuovo disco del marito, ha definito l’album come avente a che fare con “il carpe diem, l’agguantare ogni momento, il guardare al futuro e il non aver paura”.
In occasione dell’uscita del nuovo lavoro discografico, David Gilmour darà via ad un tour che toccherà anche la nostra penisola. Due le date italiane: il 14 settembre tappa a Verona, il 15 a Firenze.
Domenica, 07 Giugno 2015 11:04

THE GREAT GIG IN THE SKY

Scritto da
THE GREAT GIG IN THE SKY

Cari amanti dei Pink Floyd, stavolta voglio ricordarVi un brano di Rick Wright tratto dall'album “The Dark Side of The Moon” che amo molto e cioè “The Great Gig in The SkyCathy Berberian”. Meglio noto ai fans dell'epoca come ”The Mortality Sequence”, fu completamente trasformato e  diviso in quattro parti. Troviamo un assolo di piano su basi preregistrate (letture dal Libro degli Efesini, preghiere e discorsi biblici e uno sproloquio del discusso personaggio radiofonico inglese Malcolm Muggeridge), frutto di numerose sperimentazioni di tutti i componenti della band, batteria inizialmente assente, un'avvolgente chitarra slide, un accompagnamento di basso elettrico molto particolare, ma soprattutto una sezione vocale emozionante che sale vertiginosamente nel pezzo fino a prendere il volo.
10441410 10204120264917904 5088434909793958844 nI Pink Floyd volevano che una voce femminile improvvisasse su questo pezzo e furono avanzati vari suggerimenti su chi potesse essere all'altezza. Meson consigliava un mezzo-soprano che all’epoca era d’avanguardia e cioè Cathy Berberian. Alan Parson invece propose Claire Torry una cantante solista, all’inizio della sua carriera, che aveva collaborato con lui. Per questo brano si cercava un sound più europeo, rispetto alle cantanti soul che erano in voga in quel periodo, e Claire, soprattutto sotto la guida di David e Rick, eseguì forse una tra le più emozionanti e commoventi interpretazioni mai realizzate. Furono fatte più registrazioni per trovarne una che fosse soddisfacente e a Torry furono date delle indicazioni vaghe, del tipo: pensa alla morte, alla guerra alla sofferenza o ad altro di macabro ti viene in mente ed improvvisa su questo. Torry rimase scioccata provò a seguire alla lettera queste indicazioni ; fece tutto di getto e rapidamente ma quando uscì dalla sala di registrazione, si scusò, imbarazzata, per la performance, mentre il gruppo e tutti i presenti rimasero stupefatti per quell'improvvisazione. La cantante lasciò lo studio convinta che non avrebbero mai usato la sua voce nell'album ma dovette ricredersi quando un giorno la sentì sul disco. Nel 2004, Clare Torry fece causa alla band e alla casa discografica EMI richiedendo i diritti sulla canzone, dato che riteneva sarebbe dovuta essere considerata co-autrice del brano insieme a Richard Wright. Per la registrazione, infatti, fu pagata solo 30£ e nel 2005, la Corte Suprema del Regno Unito, sentenziò a favore della cantante. Tutte le edizioni successive al 2005 contengono il nome di Clare Torry nei riconoscimenti. Ovviamente la carriera di Clare Torry non è tutta racchiusa in quei quattro minuti. Negli anni successivi lavorò con importanti artisti come lo stesso Alan Parsons (nell’album Eve), Elton John, Olivia Newton-John, Gary Brooker (dei Procol Harum), i Culture Club, Tangerine Dream, Meat Loafe, di nuovo poi con Roger Waters in concerto e nel suo album del 1987 Radio K.A.O.S..


PeppeCosmic
Mercoledì, 20 Maggio 2015 19:41

Cosmic Crash Live a EL PASO

Scritto da
Carissimi amanti dei Pink Floyd ci siamo, venerdì 29 maggio 2015 Cosmic Crash Live a EL PASO di Latina. Una overdose di pura Psichedelia inglese presa dai migliori album dei Pink Floyd. Videoproiezione sincronizzate, effetti speciali, light show e scenografia cosmica vi immergeranno in una magica atmosfera da non dimenticare, non mancate. Aderisci all'evento su facebook 
Saluti dai Cosmic Crash.

Info e prenotazioni al 0773-666445
Sito Web: http://www.elpasopub.com
Link a: Prenotazione tavoli per l'evento

locandina29052015


Indicazioni stradali:

Visualizzazione ingrandita della mappa
Sabato, 14 Marzo 2015 05:18

Cosmic Crash Live al Palaroller di Latina

Scritto da

Cari amici, siamo di nuovo live, aderisci all'evento su Facebook , questa volta la psichedelia cosmica si sprigionerà all'interno del Palaroller di Latina , in via Maira 64. Location molto particolare, un pub di musica live con al suo interno una pista di pattinaggio. Vi immergerete nelle fantastiche sonorità Pink Floydiane, insieme a video ed effetti speciali che vi faranno passare sicuramente una diversa e fantastica serata. Non mancate venerdi 20 Marzo 2015 ore 21.30 tutti al Palaroller di Latina.

Per info e prenotazione 0773.1533527

 

locandina20032015

 

Come raggiungerci



Pagina 4 di 5